Lingua
Social

Gli anni '40

Come si presentava la Vespa negli anni '40

La scocca in acciaio è l'elemento caratteristico della Vespa, tanto che rimane pressochè invariato nella sua struttura per tutta la produzione. Si tratta di una vera e propria carrozzeria che ben si adatta alla definizione di "piccola vettura a due ruote" data dalla stessa Piaggio. Il primo motore, quello della 98, ha una potenza di 3,2Cv a 4500 giri mentre nella successiva 125 la potenza sale a 4,5Cv allo stesso regime. Il propulsore è un monocilindrico a 2 tempi orizzontale, il raffreddamento è ad aria forzata, la miscela benzina-olio è al 5%. Il modello 98 è privo della sospensione posteriore mentre quella anteriore è una molla a nastro. Manca perfino il cavalletto. La 125 è più confortevole, la sospensione anteriore presenta adesso una molla elicoidale ed un ammortizzatore idraulico e lo stesso dicasi per la sospensione posteriore prima assente, compare inoltre il cavalletto.

Diverse sono le conformazioni possibili per quanto riguarda la seduta e gli accessori: si passa dalla sola sella singola anteriore, alla sella anteriore con portabagagli posteriore, alla doppia sella (anteriore e posteriore), alla possibilità di fissare una ruota di scorta posteriormente il portabagli o a quella di agganciare un carrello di rimorchio posteriore.

 

I modelli Vespa degli anni '40:

V98

V98 1a serie e 2a serie (1946-1948)

125

125 V1T - V2T/V14T - V15T (1948-1950)

Carrello
Il carrello è vuoto
Novità
Marca : DIEFFE

Il prezzo:  €24.00 invece di €40.00